Il programma di Bugei prevede lo studio delle diciotto arti samurai della guerra.

Il Bugei rappresentava le varie specialità che il guerriero doveva conoscere per il confronto sul campo di battaglia e il Bugei Juhappan, in particolare, elencava le diciotto arti usate nella varie epoche dell’antico Giappone.

Il Bugei va ricondotto alla figura di Watatani Kyoshi, che lo introduce in terra giapponese apprendendolo dai nobili cinesi “Suikoden” del periodo Ken En Tei (Sheng Weng Tei).
Il Bugei Juhappan viene riorganizzato varie volte, seguendo le evoluzioni militari delle epoche.
Non tutte le scuole studiavano le diciotto arti, molti maestri si specializzavano in una o più discipline del Bugei senza necessariamente abbracciarle tutte; altri maestri, invece, si dedicavano allo studio integrale delle diciotto arti, come nel caso dello Yagyu Shingan Ryu e del Kukishin Ryu.

Il Sakushinkan Bugei Juhappan, derivando da diversi Ryu (Sogo Bujutsu), è così composto:

  • Jujutsu
  • Yoroi Kumiuchi
  • Kenjutsu (kotachi, tachi, otachi, nito)
  • Iaijutsu
  • Rokushakubojutsu
  • Yonshakubojutsu
  • Sanshakubojutsu
  • Tanbojutsu
  • Tantojutsu
  • Sojutsu
  • Naginatajutsu/Bisentojutsu
  • Kyujutsu
  • Kusarifundojutsu
  • Kusarigamajutsu
  • Nagekenjutsu
  • Juttejutsu/Tessenjutsu
  • Hojojutsu
  • Suiren