top of page
Search
  • Sakushinkan Budo

Il mio primo ritiro - Fuyu no Shikenkai Sesshin 2023

La Fuyu no Shiken Kai Sesshin è il ritiro di pratica invernale della scuola Sakushinkan. Quest’anno si è svolto dal 6 al 8 Gennaio al Tempio Tenryuzanji, nel Tesino, con Seiun Sensei e Chugi Sensei, i riferimenti della nostra scuola.

Come detto in altri articoli, il Tempio è immerso nella natura e per raggiungerlo occorre percorrere a piedi il sentiero boschivo, a piedi per via del periodo, Gennaio, perché abbiamo trovato anche della neve a decoro del paesaggio già suggestivo di per sé.


Noi nuovi non sapevamo bene cosa aspettarci, un minimo di preparazione l’abbiamo avuta certo, ma esperienze così immersive è scontato che stupiscano e spiazzino. Al ritiro ci si “spoglia” della propria vita, la professione di ognuno, problemi, pensieri, resta tutto fuori, in stand-by. Al ritiro si pratica, si parla di pratica e si insegna la pratica anche fuori dalla pratica. Al nostro arrivo, con la condivisione della prima cena, l’abbiamo percepito subito.


 

Faccio parte del gruppo che pratica a Cagliari con Dainin Senpai, e questo era il primo ritiro in cui presentarci al resto della scuola. Un primo incontro decisamente probante visto che avremo passato di lì a poco tre giorni e tre notti insieme, a strettissimo contatto con gli altri praticanti provenienti dalle varie sedi, perfetti sconosciuti che si sono dimostrati un gruppo molto affiatato e accogliente.


Lo dirò subito, questo è l’aspetto che mi ha colpito di più: non semplici compagni di allenamento, ma persone di cuore, capaci di gestire l’etichetta che una pratica marziale richiede all’interno del dojo e al tempo stesso condividere i momenti di chiacchiera, cucina e pulizia del Tempio in un contesto quasi fraterno.


 

Per due giorni consecutivi, abbastanza speculari, la sveglia ha suonato molto presto, alle 5:00. È stato particolare, svegliarsi nel religioso silenzio, occuparsi dello stretto necessario e praticare la meditazione, per circa un’ora, seguita dalla liturgia del Gongyo.

Successivamente si fa colazione, c’è chi apparecchia, chi recupera dalla dispensa le varie cibarie. Ci si divide i compiti e al tempo stesso è momento conviviale.

Il tempo di qualche altra chiacchiera dopo aver consumato il pasto e ci siamo, inizia il primo allenamento.


Quest’anno non ci sono stati allenamenti all’aperto, bensì ogni mattina si tornava al paese di Cinte Tesino, dove il Venerabile Seiun e la scuola stessa sono molto ben voluti. Si tornava a piedi per la stessa strada boschiva citata all’inizio, per praticare in una sala al chiuso gentilmente messa a disposizione dalla ProLoco di Cinte Tesino.

Si respira una sorta di cambio di atmosfera, ora ci addentriamo nel cuore del ritiro.

Il programma per le due giornate è stato abbastanza intenso, si mescolavano momenti più fisici, esercizi di condizionamento del corpo, a momenti in cui ci si è dedicati alla tecnica e allo studio. La pausa pranzo è stata breve, meglio sfruttare le ore di luce, la sera è arrivata presto e con essa il nostro rincammino verso il tempio dove seguirà nuovamente un momento dedicato alla meditazione e al Gongyo.

La sera, durante cena, è stato il momento più distensivo. Ci si concede un pasto più abbondante, cucinato sempre in condivisione, e gli argomenti di chiacchiera spaziano molto di più. Ci si lascia andare, anche troppo, visto che la sveglia suonerà nuovamente presto l’indomani.


 

L’ultimo giorno due di noi, me compreso, sono sotto esame. Sono stato avvisato in precedenza quindi non sono stupito, sono stato preparato nel programma dal mio Senpai. La stanchezza chiaramente è tanta, dopo diverse ore di pratica. Qualche errore, correzioni che dovremo portare a casa e lavorarci su per i prossimi mesi, ma l’esito è positivo per entrambi.


Per me non era fondamentale questo passaggio di grado, lo era invece farmi conoscere al resto della scuola, presentarmi ed essere accettato ufficialmente al suo interno come studente in un percorso serio nelle arti marziali e mi auguro che questo 10° kyu appena conseguito sia solo l’inizio.


Marco


128 views0 comments

Recent Posts

See All
bottom of page